Alla Fiera Più libri più liberi di Roma un mondo di storie

PantareiNews0 Comments

plpl16-testata1

A Roma dal 7 all’11 dicembre la quindicesima edizione della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria. 
Record di autori internazionali e, fra le novità, i cicli di incontri sulla fotografia e sui fumetti

 

L’inventiva, la passione e la dinamicità degli editori indipendenti alla Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, promossa e organizzata da AIE Associazione Italiana Editori, quest’anno sono riunite sotto la bandiera Sono tutte Storie, claim ufficiale della quindicesima edizione di Più libri più liberi (www.plpl.it), interpretato dalla matita funambolica dell’illustratore Guido Scarabottolo. L’appuntamento è al Palazzo dei Congressi di Roma da mercoledì 7 a domenica 11 dicembre 2016, cinque giorni per immergersi in un mondo di narrazioni, letteralmente: provengono infatti da 18 Paesi diversi i 23 autori stranieri che, insieme ai colleghi scrittori italiani, ai fotografi di fama internazionale e agli artisti dei graphic novel, coinvolgeranno il pubblico della Fiera in un viaggio imperdibile.

LA FIERA

Appuntamento ormai consolidato nella mappa degli eventi culturali italiani, Più libri più liberi si propone come espressione dinamica di un network culturale, sociale e imprenditoriale, capace di coinvolgere il vasto pubblico di appassionati e lettori e tutte le categorie professionali, di seguire – talvolta addirittura anticiparele tematiche e le sfide dell’attualità e di affrontare con coraggio i cambiamenti del settore. Promossa e organizzata da AIE – Associazione Italiana Editori, con il sostegno del Centro per il Libro e la Lettura del Ministero dei beni e delle attività culturali, Regione Lazio, Roma Capitale – Assessorato alla crescita culturale, ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e in collaborazione con Biblioteche di Roma, Atac azienda per i trasporti capitolina e Rai, la Fiera non è solo un punto di riferimento per la proposta e il lancio di nuovi autori internazionali, ma si conferma osservatorio insostituibile sulla varietà della produzione italiana. Non solo: Più libri più liberi è anche inserita nel network europeo delle Fiere del Libro Aldus, coordinato da AIE e che mira a realizzare programmi di fellowship, attività formative ed eventi per l’internazionalizzazione delle imprese editoriali, la circolazione delle opere attraverso le traduzioni e la formazione dei professionisti del settore, con particolare riferimento alle sfide del digitale.

GIRO INTORNO AL MONDO IN 23 STORIE…

Un autentico viaggio intercontinentale sulle tracce di storie e personaggi, sia reali che immaginari, è ciò che attende i visitatori di Più libri più liberi. Le tappe? Albania (Rezart Palluqi), Croazia (Nada Gašić, Vedrana Rudan), Congo (Alain Mabanckou), Finlandia (Laura Lindstedt), Francia (Pascal Manoukian), Germania (Friedrich Ani), Haiti (Dany Laferrière), Iran (Bijan Zarmandili), Kosovo (Agron Y. Gashi, Adil Olluri), Messico (Valeria Luiselli), Olanda (Jan Brokken), Polonia (Piotr Paziński), Portogallo (Afonso Cruz, Gonçalo M. Tavares), Regno Unito (Harry Parker, Ella Sanders), Romania (Mircea Cărtărescu), Russia (Maxim Osipov), Stati Uniti (Diana Johnstone, Jonathan Nossiter) e Svezia (Lena Andersson).

… E RITORNO IN ITALIA

Fedele alla propria vocazione di esplorare il mondo editoriale mostrandone la varietà e le ricchezze e muovendosi liberamente al di fuori di rotte banali e predefinite, anche quest’anno Più libri più liberi ha invitato una nutrita rappresentanza di autori italiani che proporranno alla riflessione del pubblico un ampio ventaglio di riflessioni e testimonianze. Sono attesi: Lirio Abbate, Marco Aime, Roberto Alajmo, Barbara Alberti, Ginevra Bompiani, Andrea Camilleri, Ascanio Celestini, Andrea Cisi, Giuseppe Civati, Franco Cordelli, Marco Damilano, Claudia Durastanti, Beppino Englaro, Claudio Fava, Emiliano Fittipaldi, Anna Foglietta, Giorgio Fontana, Paola Guagliumi, Stefano Liberti, Nada Malanima, Antonio Manzini, Nanni Moretti, Franco Mussida, Gesuino Némus, Valeria Parrella, Ben Pastor, Pif, Gigi Riva, Alessandro Robecchi, Giuseppe Sansonna, Gaetano Savatteri, Susanna Tartaro ed Ester Viola. Più libri più liberi dedicherà inoltre due appuntamenti speciali ad altrettanti protagonisti della cultura italiana venuti a mancare quest’anno: Umberto Eco – la cui impareggiabile vena di narratore e studioso sarà raccontata da due suoi allievi prediletti Stefano Bartezzaghi e Beppe Cottafavi, e dal suo amico ed editor storico Mario Andreose – e Dario Fo, Premio Nobel e istrione irriverente, del quale tesseranno il ricordo due suoi grandi amici, Ascanio Celestini e Sergio Staino.

I NUOVI CICLI DI INCONTRI SU FOTOGRAFIA, FUMETTI E GRANDI MAESTRI

La quindicesima edizione della Fiera porta in dote tre nuove serie di appuntamenti, una dedicata alle fotografie, una ai fumetti e alle illustrazioni e la terza incentrata sulla figura di tre maestri. Più Libri Più Fotografie. Raccontare con le immagini è il ciclo fotografico organizzato da Contrasto: quattro appuntamenti con altrettanti grandi interpreti della fotografia internazionale che racconteranno al pubblico la propria esperienza professionale. Sono attesi l’americano Zackary Canepari, gli italiani Giulio Piscitelli (in dialogo con Alessandro Leogrande) e Ferdinando Scianna (in dialogo con Roberto Cotroneo) e la fotografa di origine polacca Monika Bulaj. Ad animare la serie dedicata al graphic novel saranno i fumettisti e illustratori Giacomo Bevilacqua, Deborah Biancotti, Natacha Bustos, Sara Colaone, Luca De Santis, Otto Gabos, Gipi, Igort, Margo Lanagan, Leo Ortolani, Paco Roca, Francisco Sànchez, Manuela Santoni, Francesco Satta, Scott Westerfeld, Zerocalcare. A cura di Paolo di Paolo è invece il ciclo di incontri Tre maestri (involontari), dedicato a Pier Vittorio Tondelli, Antonio Tabucchi e Julio Cortázar, che un po’ involontariamente, un po’ per vocazione, hanno dato vita a cantieri letterari permanenti, officine ospitali e impegnative, capaci di interpretare e di vivere attivamente la contemporaneità.

ILLUSTRAZIONI: LABORATORI E UNA MOSTRA DIRETTAMENTE DA NEW YORK

Nelle precedenti edizioni le immagini guida della Fiera sono state affidate a nomi importanti dell’illustrazione italiana: Olimpia Zagnoli, Alessandro Sanna e, quest’anno, Guido Scarabottolo. Per sottolineare la scelta dell’illustrazione come mezzo per raccontarsi, all’interno dello spazio ragazzi sarà possibile incontrare alcuni di questi autori, insieme ad altri del panorama italiano contemporaneo, attraverso laboratori per ragazzi e adulti. Parteciperanno: Olimpia Zagnoli, uno dei nomi più noti della giovane illustrazione italiana, Guido Scarabottolo, maestro indiscusso, autore di centinaia di copertine per Guanda, Julia Binfield, illustratrice di viaggio per “la Repubblica” e Ray Oranges, autore giovane ma già molto conosciuto all’estero. In contemporanea, sarà allestita la mostra itineranteCover Revolution”, a cura di Melania Gazzotti, dedicata all’illustrazione per le collane editoriali (Fandango, Feltrinelli, Garzanti, Salani), fresca di debutto all’Istituto Italiano di Cultura di New York, e che riunisce, oltre a Olimpia Zagnoli e Guido Scarabottolo, i lavori di Lorenzo Mattotti, Franco Matticchio, Emiliano Ponzi e Gianluigi Toccafondo.

DAI LIBRI ALLE SCUOLE E VICEVERSA

Più libri più liberi ha sempre prestato un’attenzione particolare ai lettori più giovani e all’educazione alla lettura, a cominciare dal progetto Più libri più grandi, per far conoscere agli studenti le novità letterarie incontrando direttamente scrittori, illustratori, editori e partecipando a spazi di riflessione e laboratori creativi. La prima fase si svolgerà nelle classi a novembre e la seconda in Fiera, dove i ragazzi si ritroveranno a tu per tu con Luigi Ballerini, Luca di Fulvio, Carla Ghisalberti, Luisa Mattia, Fabian Negrin, Marco Paci, Patrizia Rinaldi, Carola Susani. Torna anche il gioco letterario Più libri junior, giunto all’ottava edizione, che invita gli studenti di Roma a cimentarsi con la scrittura, quest’anno traendo ispirazione dalle illustrazioni di Guido Scarabottolo: Sono tutte storie. Cosa si nasconde dietro a un libro? Fra i componimenti inviati ne saranno selezionati cinque, destinati a essere pubblicati in un vero e proprio libro: la premiazione si terrà in Fiera sabato 10 dicembre alle 14.

Eclettica nello spirito e nel formato, la cinque giorni di Più libri più liberi garantirà momenti di riflessione e approfondimento che riguarderanno il mondo professionale. Occasioni di confronto ma anche veri e propri workshop e laboratori per gli editori, come sempre a partire dai numeri forniti dall’Ufficio studi AIE e dalle fotografie sul mercato a cura di Nielsen e sull’internazionalizzazione dell’editoria italiana, a cura di AIE e ICE.

Più libri più liberi è anche presente sul web attraverso il sito www.plpl.it, rinnovato nella grafica e nei contenuti, e l’attività sui social network (hashtag #sonotuttestorie #piulibri16).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *